Io sto con Intesa Democratica

Io sto con Intesa Democratica

Abbiamo ricevuto questa bellissima e inaspettata lettera di supporto al nostro candidato sindaco da Giancarlo Stornelli, vogliamo condividerla con tutti voi.

Salve,
sono Giancarlo Stornelli, figlio di Angelo, ex Sindaco di Pizzoli nella seconda e terza legislatura (1951-1961) e ho deciso di appoggiare la Lista Intesa Democratica e il suo candidato a Sindaco, Giovannino Anastasio.
Una persona ”dura” nel carattere come tutti gli abruzzesi (capa tosta), onesta, caparbia, libera da pressioni politiche e partitiche. In questo ultimo decennio, prima a causa dei terremoti, poi in ultimo a causa degli incendi, ha dimostrato fermezza ed è rimasto sempre a fianco della sua gente per curare i loro interessi. Un amore per la sua terra per Pizzoli e i Pizzolani.
Queste sono le caratteristiche di Giovannino che, nel corso della sua carriera politica, ha sempre dimostrato e non appoggiarlo, anche in questa tornata elettorale, significherebbe fare un salto nel buio per tutti.
Ed è per questo che mi permetto di parlarvi tramite questo manifesto chiedendovi di votare il 20 e 21 settembre per Intesa Democratica e il suo candidato a Sindaco Giovannino Anastasio, convinto che con la sua rielezione Pizzoli continuerà ad essere considerata, nella Valle dell’Aterno, nell’Aquilano, in Abruzzo, a Roma, una perla rara, un Paese civile e all’avanguardia.
Giovannino Anastasio è un personaggio speciale di cui Pizzoli ha avuto la fortuna di avergli dato i Natali.
Cultura, umanità e onestà sono doti difficilmente riscontrabili in un uomo politico. Nel periodo del sisma rimase chiuso per settimane dentro quella che considerava la sua casa, il Comune di Pizzoli, a dirigere e coordinare i soccorritori, riuscendo a riportare in tempi rapidi alla normalità le attività produttive di Pizzoli Nelle pochissime volte in cui l’ho incontrato mi ha sempre impressionato il suo carisma. Il benessere, la crescita culturale dei Pizzolani è sempre stata la sua “mission” di vita con un impegno costante e quotidiano.
Sono lontano da Pizzoli da 50 anni (tanti). Spesso una scappata al cimitero e via subito di ritorno a Roma. Ma quelle poche volte che mi avventuro per Pizzoli trovo cose nuove, strade asfaltate, un paese pulito, una zona industriale unica per la sua dimensione. E il tutto con le poche risorse economiche a disposizione del Comune e alla squadra di Consiglieri e Assessori.
Ho avuto modo di apprezzarlo personalmente in due occasioni: La prima in occasione del compimento degli 80 anni di mio padre: con una lettera semplice e toccante gli fece gli auguri e gli donò una fascia tricolore.
La seconda quando morì Papà: noi figli gli chiedemmo di fare l’orazione funebre all’interno della Casa del Popolo, il Comune di Pizzoli. Aveva le lacrime agli occhi ricordandone il suo passato di Partigiano nella Zona della Conca Aquilana e di primo cittadino di Pizzoli. Ovviamente, accettò immediatamente.
Seppur schivo ha sempre cercato di tenere unita la comunità laica e cattolica di Pizzoli insieme al Parroco in occasione del 25 aprile, dei caduti della prima e seconda guerra mondiale. Sempre presente con gli Alpini o con le squadre sportive dilettantistiche di Pizzoli. Sempre presente, spesso anche a discapito dei suoi impegni familiari.
Cinque anni fa chiesi su Facebook ad un neo eletto consigliere come erano andate le elezioni e mi rispose: “Sette su sette”, cioè su sette elezioni comunali la lista civica progressista aveva sempre vinto.
In bocca al lupo Anastasio. Auguri a tutti i Pizzolani, con la speranza di poter mantenere una persona competente e capace come lui.
Daje Giovannino, aspetto che mi chiami per dirmi ….”Otto su otto”.

Giancarlo Stornelli

13 Mi piace